Pergola

Il Teatro della Pergola di Firenze è uno dei più antichi e ricchi di storia di tutta Italia.


Situato nell’omonima via, da cui prende il nome per un antico pergolato d’uva cinquecentesco presso gli edifici dell’ospedale di Santa Maria Nuova e l’oratorio di San Tommaso d’Aquino.

Eretto a partire dal 1652 da Ferdinando Tacca su incarico dell’Accademia degli Immobili, presieduta dal cardinale Giovan Carlo de’ Medici. Ma inaugurato quando era ancora in via di completamento durante il carnevale del 1657, con la prima assoluta dell’opera buffa ‘Il podestà di Colognole’ di Jacopo Melani. 

È considerato il primo grande teatro a ordini di palchi sovrapposti ‘all’italiana’. Fino ad allora si era sempre seguita la tradizione antica delle gradinate decrescenti semicircolari.

Rappresenta anche la forma ovale, di maggior resa acustica. 

Divenuto successivamente teatro granducale fu interessato da varie trasformazioni: un quarto ordine di palchi nel 1688 ed un quinto nel nel 1800 che lasceranno poi il posto al ‘loggione’ novecentesco, “il Saloncino” e gli ambienti di ingresso (vestibolo, caffè, foyer) ottocenteschi.


Una vera chicca è il telefono! Nel 1834 Antonio Meucci, macchinista alla Pergola, installò nel teatro il primo della storia. Si trattava di un apparecchio a trasmissione meccanica, non ancora elettrica, atto a comunicare tra i vari ambienti del teatro.

Dopo l’alluvione si rese necessario un intervento di restauro massivo, ad opera di Luigi Caliterna, di cui È stata fatta un’ampia pubblicazione nel ’67.


Mura che hanno visto al suo interno la storia del teatro e dell’opera. Dove nacque il cosiddetto melodramma, dal quale si sviluppò la vera e propria opera lirica.

Nel Settecento era uno dei migliori teatri italiani ed il granduca Pietro Leopoldo lo frequentava assiduamente. Numerose furono le prime importanti, dalle musiche di Luigi Cherubini o di Christoph Willibald Gluck, oppure, nell’Ottocento, la prima assoluta di Parisina d’Este di Gaetano Donizetti con Domenico Cosselli, Carolina Ungher e Gilbert Duprez nel 1833, la prima assoluta di Rosmonda d’Inghilterra di Donizetti con Fanny Tacchinardi Persiani e Duprez nel 1834 ed il Macbeth di Giuseppe Verdi, nel Novecento l’Orfeo ed Euridice di Joseph Haydn.

Visitarlo? Ma certo! Tutte queste cose le potete vedere con i vostri occhi, toccare con mano… tutti i mercoledì, con i tour organizzati ore 9.30 lingua inglese e ore 11.00 lingua italiana! Tutte le info sul sito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...